by Somma Informatica
Redazione
Contatta su Skype la Redazione di SommariaMente Free Press per inserire gratuitamente i tuoi articoli
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Editore
Contatta su Skype l'Editore di SommariaMente Free Press
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Marketing-Pubblicità
Contatta su Skype l'ufficio commerciale di SommariaMente Free Press per la tua pubblicità sul nostro sito e sul nostro cartaceo
oppure inviaci una mail a commerciale@sommariamente.it per il tuo PREVENTIVO GRATUITO
Cliccaci su Google+
LinkedIn

Storicamente

Di Anna Gentile

E’ stato presentato venerdì nella sala consiliare del comune di Piano il testo del professor Vincenzo Russo, “Le famiglie del Piano di Sorrento nel 1650”. Moderatore della serata, il dott. Carlo Pepe. A presentare il volume, invece, il prof. Silvio De Maio, docente di Storia economica presso la facoltà di Economia e Commercio della Federico II di Napoli. Tra i presenti anche molti nomi importanti: il prof. Biagio Passaro, il prof. Paolella e sua moglie, la prof.ssa Costantina Romeo, il prof. Enzo Puglia, presente, tra l’altro, anche in qualità di Direttore del Centro B.Capasso di Sorrento, l’avv.to Nino Cuomo , il geometra De Angelis e il prof. Mario Russo, responsabile del Museo Correale di Sorrento. A gremire la sala, inoltre anche molti comandanti. Un lavoro, dunque, che ha suscitato un grande interesse, non solo negli addetti ai lavori, ma anche negli appassionati di storia locale. “Si tratta del  censimento del 1650”, ha esordito Carlo Pepe, dopo aver salutato e ringraziato i presenti, “che ci permette di avere un quadro piuttosto chiaro del nostro territorio e questo grazie al meglio degli studiosi che stiamo raccogliendo, per capire qualcosa in più della nostra storia”. A presentare Silvio De Maio, invece, il prof. Passaro: “Silvio è uno storico affermato. Si è occupato di studi demografici e di attività legate all’industria; ha lavorato ad un progetto legato ai servizi(acquedotti, ferrovie, ecc.) che hanno portato alla modernizzazione di Napoli ed allo sviluppo industriale dell’area urbana. Chiamato ad intervenire anche il prof. Enzo Puglia. In realtà”, ha esordito, “sento di prendermi un po’ dei meriti che non sono miei, ma vanno a Vincenzo Russo, a Felice Senatore che ne ha curato l’impaginazione, all’Amministrazione comunale di Piano che ha inaugurato una politica intelligente di ricerca delle nostre origini. Il Centro Capasso ha dato il suo supporto. Il primo testo di Russo ha fatto uscire Sorrento dalla nebbia e da allora Vincenzo ha continuato a studiare, a scrivere articoli, a partecipare a tante conferenze e seminari. Oggi Russo è la massima autorità nell’ambito della storia medievale della Penisola. Oltre a fare lo studioso è stato professore al liceo classico di Meta, fino a qualche anno fa ed ha cercato di fornire conoscenze essenziali e strumenti critici ai suoi allievi. La pubblicazione di questo documento che sembra arido è una fonte storica importantissima: il primo censimento del 1650 che richiama, in un certo senso, i censimenti egiziani. Eppure in questo documento c’è qualcosa di letterario, di inaspettato: il parroco di S.Michele, Tobia Cennamo, inserisce un proemio. E’ un parroco dotto che scrive gradevoli esametri latini, perfetti, eleganti in cui dice che espleterà il suo compito di pastore di anime”. A relazionare in maniera dettagliata, Silvio De Maio che, dopo aver esternato la sua gioia di essere in Penisola, con la quale ha da sempre avuto un rapporto d’affetto e d’amicizia, ha evidenziato l’importanza della fonte demografica, quale punto di partenza per questa indagine che ha consentito di capire quanta gente nasceva, quanta moriva, come avvenivano i matrimoni, ecc. “Lo stato d’anime, ben presentato”, ha precisato De Maio, “è molto interessante: non si tratta di sterili elenchi, ma c’è stato uno scavo originale. Questo è un buon esempio di storia locale ed una buona fonte per la comunità moderna. I dati, di natura demografica, interessano anche gli studiosi di storia sociale. L’argomento demografico, inoltre, viene sintetizzato per classi d’età, ma solo per due parrocchie. Gli stati d’anime sono la base della demografia storica, ma servono per la ricostruzione dell’aspetto urbanistico. Ho individuato nei casali e nel lignaggio il punto più importante del libro e Russo ha individuato i casali che hanno la predominanza forte di un lignaggio dove avvengono matrimoni(predominanza di fuochi con lo stesso cognome). C’è una realtà legata molto alla terra. Interessante anche il fatto che in una nota sono indicati 13 forestieri nelle 5 parroccchie ed ho ipotizzato che questa presenza sia legata alla seta, presente nella provincia di Catanzaro e di Cava. La storia locale, dunque, è importante per storici che studiano realtà più ampie per effettuare collegamenti e così diventa più chiara la realtà sociale ed economica della Penisola”. A conclusione del suo intervento, il prof. De Maio ha rivolto un invito ai giovani esortandoli a studiare queste cose. Doveroso l’intervento dell’autore. “Il motivo è scaturito dalla necessità di capire qualcosa sul piano demografico. Dal Medioevo al 700 c’è un continuo oscillare di notizie e informazioni. Per il periodo spagnolo abbiamo solo fonti di carattere fiscale. Sfogliando la visita dell’arcivescovo del Pezzo mi è venuto il desiderio di vedere nel 1650 quante erano le persone in Penisola sorrentina. Si è trattato di un lavoro di trascrizione a mano, non avendo altri mezzi”. A sottolineare l’importanza della ricerca anche il sindaco Giovanni Ruggiero: “Attraverso questo mondo di parole che ci giunge da lontano, non facciamo altro che ricordare chi siamo. Queste pagine rivelano ciò che è stato e che consegniamo a voi. C’è una voglia di costruire il futuro e di inventare nuove strade affinchè questo tesoro non vada mai perduto!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sommariamente Web Tv
Watch live streaming video from sommariamente at livestream.com
Cerca con google
Ricerca personalizzata
Facebook
Invia notizia

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Allega un file

Twitter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Utenti iscritti al sito
    35169
Donazioni
Archivi
Protected by Copyscape Duplicate Content Protection Tool