by Somma Informatica
Redazione
Contatta su Skype la Redazione di SommariaMente Free Press per inserire gratuitamente i tuoi articoli
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Editore
Contatta su Skype l'Editore di SommariaMente Free Press
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Marketing-Pubblicità
Contatta su Skype l'ufficio commerciale di SommariaMente Free Press per la tua pubblicità sul nostro sito e sul nostro cartaceo
oppure inviaci una mail a commerciale@sommariamente.it per il tuo PREVENTIVO GRATUITO
Cliccaci su Google+
LinkedIn

“Ad eco” è il titolo dell’evento presentato con grande interesse sabato 1 giugno nel bar-libreria Square a Sorrento, nella serata organizzata dal gruppo Il caffè delle muse, con due validi artisti emergenti: Andrea Cacciavillani, poeta agnonese e Annamaria Porro, fotografa d’arte napoletana. Andrea Cacciavillani, quarantaduenne, ha presentato la sua terza silloge poetica, “Minore Diesis”(Galassia Arte, 2013) in cui risuona, come ha commentato la relatrice, la poetessa Maria Fausto, un indefinito passato, un tempo che, come una rondine, ritorna, nel quale la nostalgia, è una compagnia buona: “Il riflesso di una partenza/ non è altro che un ritorno,/ è carta scritta/ e matite a rondini”. La poesia di Cacciavillani nasce dall’ascolto di quella musica che sta dentro le cose, come ha detto il poeta a Carlo Alfaro de Il caffè delle muse durante l’intervista, tra la lettura di qualche sua incisiva poesia e di un brano del suo ultimo romanzo, “Sogni a bassa risoluzione (Eiffel Edizioni, 2011). Dai testi di Cacciavillani sono stati tratti spettacoli teatrali, mostre, film, inoltre il poliedrico autore è stato poeta e scrittore per Radio Kisskiss ed è paroliere di un gruppo musicale pop rock, “Tabula osca”. La fotografa, invece, Annamaria Porro, sposata e madre di una bimba, ha spiegato a Carlo nell’intervista come nascono i suoi quadri, in mostra allo Square per tutto il mese di giugno: un percorso emozionale in cui lo spettatore attraverso la distorsione degli oggetti operati dall’artista viene coinvolto a leggere le immagini secondo una percezione nuova, proiettando l’oggetto in un mondo irreale, una dimensione metafisica, separata dalla sua materialità, che ne evoca nuove suggestioni e ricordi. “Ideali per un arredamento moderno”, ha commentato l’architetto Marianna Scarpato, de Il caffè delle muse. Un evento culturale, questo, che ha rappresentato un “viaggio” emotivo, alla scoperta di una realtà artistica insolita e coinvolgente, tra scrittura originale e fotografia contemporanea.

Lascia un commento

Sommariamente Web Tv
Watch live streaming video from sommariamente at livestream.com
Cerca con google
Ricerca personalizzata
NERI PER CASO a SORRENTO
Facebook
Invia notizia

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Allega un file

    Twitter
    Iscriviti alla nostra Newsletter
      35176
    Donazioni
    Archivi
    Protected by Copyscape Duplicate Content Protection Tool