by Somma Informatica
Redazione
Contatta su Skype la Redazione di SommariaMente Free Press per inserire gratuitamente i tuoi articoli
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Editore
Contatta su Skype l'Editore di SommariaMente Free Press
oppure inviaci una mail a redazione@sommariamente.it
Marketing-Pubblicità
Contatta su Skype l'ufficio commerciale di SommariaMente Free Press per la tua pubblicità sul nostro sito e sul nostro cartaceo
oppure inviaci una mail a commerciale@sommariamente.it per il tuo PREVENTIVO GRATUITO
Cliccaci su Google+
LinkedIn

“Sorrento The romance è un caso editoriale destinato a portare lontano il suo autore e la nostra città” ha dichiarato Carlo Alfaro presentando il senatore Raffaele Lauro e il suo ultimo “figlio di carta”, venerdì 13 dicembre 2013 nel the letterario presso la Sala del Bar Pollio, a Corso Italia, 172, a Sorrento, nell’ambito del tour conclusivo di presentazioni in costiera sorrentina del fortunato romanzo storico. Il ponderoso testo- 450 pagine, quattro anni e mezzo di studi- edito da GoldenGate Edizioni, si incentra sul conflitto, nel XVI secolo, tra Cristianesimo e Islam. Dopo la proiezione in apertura del promo, disponibile in italiano ed inglese, del completissimo sito internazionale del romanzo: www.sorrentotheromance.com (password: raflauro123), realizzato da Mauro Siniscalchi, la grande attrice Eleonora Di Maio ha incantato il pubblico con una personale lettura di alcuni significativi passi del libro, mentre l’autore ha dato prova della sua svariata cultura e ricca umanità discorrendo delle molte suggestioni del romanzo con Carlo e gli ospiti del salotto. Il romanzo possiede un molteplice valore: storico, politico, turistico, letterario, cinematografico(è scritto già come una sceneggiatura), religioso(è denso di messaggi etici, vicini al sentire di Papa Francesco, che si è saputo lo stia leggendo con apprezzamento), umano(l’esistenza tormentata di Marino Correale è la metafora della vita umana). Evento centrale della narrazione è la terribile tragedia- un po’ dimenticata dagli storici- subita dagli abitanti di Sorrento, Massa Lubrense e Piano, il 13 giugno 1558, quando la Penisola Sorrentina, per un giorno intero, fu orribilmente saccheggiata, bruciata, profanata e parzialmente distrutta dai Turchi dell’ammiraglio Piyale Paşa. Migliaia furono i morti, mentre più di 2000 persone furono trascinate in ostaggio a Istanbul. Le vicende storiche si intrecciano con la storia umana, avventurosa e romantica, del giovane protagonista, Marino Correale, frutto di invenzione narrativa, che, condotto ad Istanbul durante il sacco della città, si converte all’Islam e, dopo una brillante carriera alla corte del sultano, di cui sposa la nipote, poi tragicamente morta di parto, viene catturato dai cristiani durante la battaglia di Lepanto (1571) e condannato da parte dell’Inquisizione spagnola a venti anni di reclusione, durante i quali si riconverte al Cristianesimo, e torna a Sorrento, in anonimato, per ritirarsi in un convento fino alla sua morte. Fans di tutte l’età si sono affrancati all’autore a fine presentazione in un virtuale commosso abbraccio di ringraziamento per il grande dono della sua opera. Stessa emozione si sta verificando ad ogni presentazione del libro, come il giorno successivo a Massa Lubrense e al Capo di Sorrento.

Lascia un commento

Sommariamente Web Tv
Watch live streaming video from sommariamente at livestream.com
Cerca con google
Ricerca personalizzata
NERI PER CASO a SORRENTO
Facebook
Invia notizia

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Allega un file

    Twitter
    Iscriviti alla nostra Newsletter
      35176
    Donazioni
    Archivi
    Protected by Copyscape Duplicate Content Protection Tool